Due settimane nelle Filippine: il nostro itinerario

Ancora poco battute dal grande turismo di massa, le Filippine si sono presentate a noi come un vero e proprio paradiso naturale che ci ha colti un po’ di sorpresa. Una sorpresa positiva che si è trasformata in due settimane indimenticabili all’interno di un paese davvero bellissimo. Sperando di ispirarvi con l’aiuto anche di qualche foto, vi riepiloghiamo in questo post il nostro itinerario per due settimane di viaggio nelle Filippine.

Manila

Un tempo soprannominata “La Perla d’Oriente”, Manila sembra oggi aver ritrovato il suo fascino e non ha nulla da invidiare alle altre grandi metropoli asiatiche. Gli alti grattacieli, il distretto finanziario, la ricca eredità coloniale e il lungomare ci hanno regalato momenti davvero speciali. A Manila abbiamo trascorso due giorni, il primo e l’ultimo del nostro viaggio, dal momento che la capitale è la principale porta d’ingresso del paese per i viaggiatori internazionali.

Manila
Manila è la capitale delle Filippine e una delle metropoli asiatiche più affascinanti

Boracay

Visitando Boracay, siamo stati fortunati e sfortunati al tempo stesso. La fortuna ci è arrivata dal fatto che siamo stati tra i primi turisti a poter mettere piede su questa isola da sogno dopo la sua chiusura di 6 mesi voluta dal governo locale causa troppo affollamento. La sfortuna, invece, si è materializzata sotto forma della nostra proverbiale nuvoletta di Fantozzi che ci ha privato del sole in due dei tre giorni che abbiamo trascorso in questa meravigliosa isola delle Visayas filippine. Maltempo a parte, Boracay è davvero un luogo impossibile da perdere per chi viaggia nelle Filippine. L’isola è lunga appena 7 km e larga solo 500 metri nel suo punto più stretto. Qui gli amanti del kitesurf possono divertirsi con un vento perfetto per prendere il volo mentre gli amanti della tintarella e della vita notturna hanno la possibilità di scatenarsi lungo la celebre “white beach”, una spettacolare spiaggia bianca lunga 4 km.

Boracay
Boracay è una delle più affascinanti isole delle Filippine, lunga 7km e con spiagge di sabbia bianca

El Nido, Palawan

Lasciata Boracay, ci siamo imbarcati alla volta di El Nido, uno dei centri principali dell’isola di Palawan. El Nido è stata la base più ovvia per esplorare il Bacuit Archipelago, un insieme di circa 500 tra isole e isolette che definire incantevoli è dir poco. Durante la nostra permanenza abbiamo esplorato i percorsi dei tour A, C e D, 3 dei quattro itinerari prestabiliti che le barche in legno degli operatori turistici locali hanno il permesso di effettuare ogni giorno. Ammirare la Big Lagoon, la Secret Lagoon e le moltissime spiagge da sogno di questa parte di mondo ci ha convinti che i luoghi da cartolina esistono veramente!

El Nido
El Nido è il perfetto punto di partenza per esplorare il Bacuit Archipelago

 

In due settimane nelle Filippine abbiamo visto o esplorato circa un centinaio tra isole e atolli. Considerando che l’intero Paese è composto da oltre 7000 isole, siamo convinti della necessità di tornare al più presto per scoprire altri angoli di paradiso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...