3 giorni a Noumea, la capitale della Nuova Caledonia

Noumea è la capitale della Nuova Caledonia, un arcipelago di lingua francofona situato nell’Oceano Pacifico. Ci arriviamo dopo 12 giorni particolarmente intensi in Giappone e non vediamo l’ora di rilassarci sulla spiaggia, prendendo il sole e sorseggiando cocktail sdraiati su un lettino in riva al mare.

Già, tutto bellissimo!! Peccato che…piova! Ancora! E la cosa più assurda è che prima di scegliere la Nuova Caledonia come meta ci siamo informati attentamente sul meteo: la stagione delle piogge va’ da dicembre ad aprile e i mesi migliori per visitare l’arcipelago sono quelli che vanno da aprile ad agosto, perchè caratterizzati da un clima secco, per niente piovoso. Ottimo, peccato che siamo a luglio e la situazione non è molto diversa a quella tipica del novembre milanese.

 

Anse Vata, a 5 minuti dall’Ile aux Canarde

L’Hotel Le Lagon, in cui alloggiamo, si trova nella zona di Anse Vata, una delle aree più rinomate per gli sport acquatici, il windsurf primo fra tutti.

La struttura è piccola ma accogliente, la stanza molto bella, con letto queen size e terrazza immersa nella natura. Negli spazi comuni, oltre alla piscina, troviamo una piccola palestra e una vasca idromassaggio all’aperto, particolarmente indicata per i momenti più freddi della giornata che, visto il tempo, prevediamo siano molti.

La spiaggia si trova a pochi metri, nota molto positiva: se pensiamo ai chilometri che abbiamo percorso in Giappone l’ultima cosa che abbiamo voglia di fare è camminare. Proprio di fronte al nostro hotel troviamo la fermata del “taxi” acquatico che porta all’Ile aux Canarde, un piccolo isolotto a 5 minuti dalla spiaggia di Anse Vata il cui fondale è patrimonio dell’UNESCO. E’ qui che passiamo due delle nostre tre giornate di mare a Noumea, tra sole (o quel poco che riusciamo a vedere nei momenti di tregua dalla pioggia) e snorkelling.

Ristoranti e locali nella Baie des Citrons

La Baie des Citrons è il luogo più rinomato dell’area di Anse Vata dal punto di vista dei locali e della vita notturna. Ristorantini, pub locali ed etnici e discoteche si alternano sul lungomare dando vita ad un gioco di colori, suoni e rumori molto affascinanti.

Le nostre serate nella zona sono decisamente piacevoli: per evitare di ripetere le stesse esperienze più volte alterniamo un ristorante di carne, una creperie e un barettino di tapas spagnole (il nostro preferito, senza dubbio!). I camerieri sono quasi tutti kanak (gli abitanti di origine malesiana), simpatici e disponibili, anche se non mancano gli europei (i cosidetti Caldoche, che rappresentano il 34,1% della popolazione).

Quando chiediamo consigli su come passare una serata nel centro della città, ci viene sconsigliato perché pericoloso…ci crediamo poco, ma ci lasciamo convincere vista la distanza (45 minuti di auto).

 

Il centro di Noumea: Francia vs Malesia

La città di Noumea, detta anche “Parigi del Pacifico” per il suo richiamo alla capitale francese, ne mischia la cultura con quella kanak, con risvolti interessanti e spesso inaspettati. La Place de Cocotiers è il cuore della città ed è famosa per il chiostro centrale risalente al 1800. L’impressione che abbiamo è quella di una città cosmopolita e raffinata, caratterizzata da ristorantini francesi, negozi chic e boutique.

A 10 minuti a piedi dal centro della città c’è il Centro Culturale Tjibaou, simbolo dell’arte e della cultura del Pacifico. L’edificio, riprende l’architettura tradizionale kanak, è stato progettato da Renzo Piano.

Il nostro giro è abbastanza rapido: il tempo non ci è favorevole, piove e fa abbastanza freddo, ma in poche ore riusciamo comunque ad assaporare una parte della cultura dell’isola e ne rimaniamo favorevolmente colpiti.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...